Come fare per scegliere il miglior carrellino bici

famiglia viaggio carrellino bici

Se vogliamo percorrere lunghe distanze in bicicletta, magari pernottando pure, quello che dobbiamo acquistare è un carrellino bici. Scopriamo come scegliere il migliore.

Cosa c’è di meglio di un carrellino bici se abbiamo intenzione di utilizzare la nostra bicicletta per percorrere lunghe distanze? Cosa c’è di meglio di un carrellino per bici se vogliamo portarci dietro una tenda, l’attrezzatura fotografica e magari pure il pargolo?

Ecco, probabilmente finché rimaniamo legati alle due ruote non c’è niente di meglio che possiamo scegliere.
Per questo motivo è importante fare un acquisto oculato quando parliamo di carrellini per biciclette.

Cosa è importante guardare in un carrellino bici?

Ci sono diverse caratteristiche da tenere in considerazione quando si va ad acquistare un carrellino per biciclette.

Il carrello per biciclette deve, come punto fondamentale, essere dotato di un telaio resistente. 

Questo perché con un telaio resistente un carrellino sopporta in maniera migliore l’usura, combattendo meglio gli urti e le sollecitazioni dei viaggi. 

Se ci avventuriamo su percorsi scoscesi o se pedaliamo su piste ciclabili con poca manutenzione, un carrellino dal telaio resistente sarà a più riprese la nostra ancora di salvezza.

Altro elementi da tenere particolarmente in considerazione è il sistema di aggancio.
L’aggancio del traino del carrellino per biciclette deve essere semplice da utilizzare e installare, permettendo anche di trasportare in tutta sicurezza il passeggero del caso, sia esso animato o inanimato.
Non c’è niente di peggio che guardare il carrellino staccarsi dalla bici mentre si è in salita, giusto per fare un esempio terribile.

È molto importante conoscere quanto prima la qualità delle ruote, cercando di carpirne e valutarne la condizione quanto prima. Delle ruote di scarsa qualità possono peggiorare le condizioni del nostro viaggio anche soltanto appesantendoci a causa di una perdita d’aria.

In base alle nostre esigenze è molto importante cercare di capire il volume e gli spazi del carrellino che vogliamo comprare. Generalmente i rimorchi da bicicletta hanno tasche e scomparti dentro cui inserire oggetti personali o piccoli bagagli; in base alla dimensione di queste tasche è possibile anche valutare l’inserimento di oggetti fragili se bene assicurati.

Altro punto molto importante da considerare è la presenza e la tipologia di sospensioni. In base all’utilizzo che vogliamo fare del carrellino le sospensioni infatti possono variare: esistono sospensioni morbide, sospensioni dure e chi più ne ha e più ne metta.

I carrellini senza sospensioni sono adatti ad un utilizzo su strade asfaltate di buona qualità, quanto più possibile prive di buche ed ostacoli. I carrellini con sospensioni, siano esse semplici o regolabili, sono invece adatti a strade sterrate o scomode e sono perfetti per assicurare massima comodità e sicurezza a ciò che stiamo trasportando.

Di che tipo di carrellino abbiamo bisogno?

carrellino bici persone

Un altro parametro importante da considerare quando andiamo ad acquistare un carrellino per bici è la sua struttura e tipologia.
I carrellini sono accessori multifunzione che possono rispondere a diverse richieste: trasportare oggetti, trasportare animali, con un po’ di trucchi possono anche essere riadattati in simil passeggini (ma in questo caso è meglio comprare un prodotto specifico invece che improvvisarci designer).

Se abbiamo bisogno di un carrellino per il cane è importante acquistare un modello di carrellino di dimensioni adatte alle sue necessità, magari dotato anche di tenda, con pareti traforate e base d’appoggio solida.

Se abbiamo bisogno di trasportare un oggetto con un peso non indifferente il discorso è diverso.
Il focus deve andare sulla presenza di sbarre ai bordi.
Queste serviranno per bloccare l’oggetto casomai si muovesse in seguito ad una curva o in corrispondenza di una pendenza.

Che cos’è il carrellino trailer?

Il carrellino per il trasporto di bambini, detto anche trailer, è lo strumento perfetto per viaggiare con dei bambini a seguito, specie se questi hanno dai 2 ai 5 anni di età.
Se non si vuole rinunciare alla propria passione né si vuole trascurare la famiglia, il trailer è una soluzione onnicomprensiva che ci permette (al costo di una pedalata un po’ più faticosa) di salvare capra e cavoli.

trailer bicicletta uomo bambini

Grazie alla popolarizzazione del cicloturismo diverse aziende hanno iniziato a proporre carrellini per bambini di età superiore ai 5 anni o specifici dispositivi per adattare il trailer al trasporto dei neonati fino ai 18 mesi. Esistono anche carrellini trailer più particolari, dotati di altre ruote e capaci di trasformare la nostra bici in un tandem.

Il trailer è solitamente sia ripiegabile che richiudibile ed ha come sistema di aggancio un braccio meccanico in metallo, da ancorare al mozzo della nostra bicicletta.
È importante accertarsi della compatibilità tra bicicletta e carrellino prima di effettuare l’acquisto.

Rispetto ad un normale carrellino il trailer possiede un interessante optional.
Parliamo di un sistema di sicurezza aggiuntivo che lo fa rimanere in piedi anche in caso di caduta della bicicletta.

Il trailer è dotato di cinture di sicurezza che vanno obbligatoriamente assicurate al corpo del bambino.
Il rivestimento esterno del trailer è waterproof ed è solitamente accompagnato da un telo plastificato trasparente idrorepellente, da utilizzare in caso di pioggia per mantenere contatto visivo con il bambino.
I trailer possono avere uno o due posti a sedere; in quest’ultimo caso vengono spesso chiamati rimorchi gemellari. È chiaro che all’aumento del peso del trailer diventa più complicato e difficoltoso anche manovrare la bicicletta.

Rispondi