Cos’è e come si usa il frigorifero trivalente da camper?

esempio frigorifero trivalente

Se stiamo cercando un frigorifero per il nostro camper è probabile che ci siamo già imbattuti nel termine frigorifero trivalente.

Rispetto ad un normale frigorifero, il frigorifero trivalente è il migliore amico del camperista.
Il perché è presto detto: esso è dotato di una versatilità tale da potersi adattare a tutte le situazioni di chi in vacanza si porta dietro una piccola casa.

Vediamo di scoprire di più sulle caratteristiche e sul funzionamento del frigorifero trivalente!

Cos’è un frigorifero trivalente?

frigorifero trivalente verdure da camper

Il frigorifero trivalente da camper, chiamato anche frigo multifunzione, è un elettrodomestico capace di funzionare con la bellezza di tre diversi sistemi di alimentazione. Questa sua caratteristica perfette al frigorifero di funzionare in condizioni dove un frigorifero classico risulterebbe impossibilitato.

Durante le soste il frigo è alimentato o a gas o attraverso l’utilizzo della rete elettrica esterna mentre quando si è in viaggio, il frigorifero funziona grazie ai 12V erogati dall’alternatore del motore.

La scelta del quale sistema di alimentazione può essere manuale o automatica, questo in base alla presenza di un selettore. Se il frigorifero possiede un selettore automatico allora, in maniera del tutto autonoma, sarà in grado di selezionare l’alimentazione migliore. In caso contrario toccherà a noi passeggeri modificare manualmente l’alimentazione.

Come funziona un frigorifero trivalente?

Come fa un frigorifero a funzionare con tre diverse fonti di energia?
A dispetto dei normalissimi frigoriferi da casa, dotati di parti in movimenti come le pompe, un frigorifero trivalente sfrutta le proprietà termiche di un liquido a base di ammoniaca.

Questo liquido a base di ammoniaca, chiamato comunemente materiale di raffreddamento, quando messo in movimento dal calore, fa abbassare la temperatura interna del frigorifero.

frigorifero trivalente gelo

Il calore per attivare il movimento proviene attraverso l’utilizzo o di una resistenza elettrica o di una fiamma a gas, per questo motivo si è in grado di utilizzare tre fonti di energia differenti.

A differenza del frigorifero classico quindi il frigorifero trivalente non è in grado di creare freddo ma solamente un abbassamento di temperatura.

L’entità di questo abbassamento di temperatura che viene creato dal liquido dipende dal modello: i frigoriferi un po’ anzianotti riescono ad abbassare la temperatura di circa 25° gradi rispetto a quella dell’ambiente circostante, quelli più recenti riescono anche ad abbassare la temperatura anche di 40°.

La natura di questi dispositivi li rende meno performanti durante la stagione estiva, specie se viaggiamo in posti molto caldi o siamo perennemente esposti alla luce solare.

Come utilizzare un frigorifero trivalente

frigorifero trivalente pieno da camper

Il frigorifero trivalente, per poter essere utilizzato al meglio, va sfruttato in determinate condizioni.

La più importante in assoluto riguarda come si parcheggia il proprio camper.
Si, questo accade perché è importante che il materiale di raffreddamento, ovvero il liquido all’ammoniaca di cui parlavamo sopra, sia sparso in maniera uniforme in tutto il frigo.

Se parcheggiamo il camper in pendenza il liquido tenderà ad accumularsi sono nel frangente del frigo verso la discesa, lasciando il resto sguarnito e a temperatura superiore. Se la pendenza è particolarmente elevata c’è anche il rischio di rompere il frigorifero, questo perché l’ammoniaca mossa dal calore può bloccarsi in sezioni specifiche dei tubi con conseguente rottura dell’apparato.

Il consiglio che possiamo dare, quindi, è quello di parcheggiare in una condizione quanto più pianeggiante possibile. Parcheggiando in pianura eviteremo anche la formazione di sedimenti e cristalli che potrebbero poi ostacolare la circolazione dell’elemento refrigerante.

Per il resto l’utilizzo del frigorifero trivalente è lo stesso di un normale frigorifero. Evitiamo di qualcosa di molto caldo al suo interno, evitiamo di appoggiare direttamente oggetti e pietanze sulle sue preti e così via. Se dobbiamo raffreddare qualcosa più di altro ricordiamoci di posizionarlo nella parte bassa del frigo.

Il frigorifero non funziona più, che faccio?

Un frigo trivalente può smette di funzionare per i motivi più disparati. Se apriamo il frigo da camper e questo non raffredda più è molto probabile che il liquido interno abbia smesso di circolare nel modo corretto, andando a creare sedimentazioni e cristalli in grado di ostacolare la circolazione dell’elemento refrigerante.

Chiaramente se il liquido non è in grado di irrorare tutto il frigorifero, questo non sarà in grado di funzionare correttamente. Questo è solo il più comune dei casi di problemi ad un frigorifero trivalente.

Come avviene la sedimentazione/cristallizzazione di un frigorifero trivalente?
Questo processo, responsabile della maggioranza delle magagne del frigo trivalente, può essere causato da due motivazioni. O è colpa del poco utilizzo negli anni o è colpa di un utilizzo errato, magari proprio perché non se ne conosce il funzionamento.

Ogni anno è importante pulire per bene il frigorifero in ogni sua parte.
Così facendo eviteremo intasamenti dovuti a polvere o detriti, in grado di ostruire le griglie d’aerazione del frigo.

Per pulire al meglio è importante utilizzare in combinazione l’aspirapolvere e l’aria compressa: con il primo elimineremo la polvere superficiale mentre con la seconda soffieremo via la polvere fuori.

Se tendiamo a campeggiare in zone di campagna o teniamo il camper parcheggiato fuori dall’ambiente cittadino, le griglie di aerazione o il fornello per il gas potrebbero intasarsi per problemi di…insetti!

Si, avete letto bene. Gli insetti tendono a nascondersi dentro le parti cave del frigorifero e li potrebbero lasciare le loro esuvie o semplicemente della sporcizia. Per evitare questo genere di problemi possiamo semplicemente posizionare nella parte posteriore della griglia naftalina o insetticida in polvere.

Tutti questi interventi, al fine di avere la massima sicurezza, vanno eseguiti con il gas chiuso.
Non vogliamo avere sulla coscienza nessun lettore distratto…

Rispondi