Perché il generatore eolico per camper è una buona idea

generatore eolico camper

Campeggiare è un attività in grado di portare un elevato grado di relax all’interno delle nostre vite, specie se grazie a un generatore eolico camper abbiamo tutto quello che ci serve.

Avere a che fare con la natura, con il verde, con gli alberi e con il silenzio è un qualcosa che nella vita di tutti i giorni difficilmente accade, specie se abitiamo nelle città grandi e rumorose in cui, spesso, c’è lavoro.

Campeggiare ovviamente non è nemmeno una passeggiata: bisogno comprare l’attrezzatura, imparare ad utilizzarla, conoscere i luoghi in cui si va e dotarsi di quel senso dell’avventura tipico dei bambini, con la differenza che stavolta siamo noi a decidere dove voler andare.

Camper generatore eolico cattivo tempo meglio dei pannelli solari
Ecco un luogo dove avere un generatore eolico è meglio di avere dei pannelli solari

Campeggio vuol dire anche non avere a che fare tutti i giorni con l’elettricità ma, per questo genere di problema, l’uomo ha progressivamente trovato diverse tipologie di soluzioni.

Se vogliamo coniugare l’idea di portarci un generatore dietro ma vogliamo anche essere quanto più eco-friendly possibile abbiamo due strade a disposizione: un generatore dotato di pannelli solari o un generatore eolico. Quest’ultimo è senza dubbio più ingombrante ma ha differenti vantaggi: scopriamoli insieme.

Perché portare con sé in campeggio un generatore eolico per camper

L’energia solare è senza dubbio una figata: è gratuita, è disponibile un po’ dappertutto ed è poco appariscente. Il bello dell’eolico è che funziona esattamente dove il solare fallisce, risultando utile anche di notte e dando il meglio di sé anche in luoghi in cui solitamente il sole è solo un ricordo.

pick up camperizzato energia eolica generatore

Se abbiamo dispositivi di cui potremmo aver bisogno ventiquattro ore al giorno, il generatore che sfrutta la potenza del vento è lo strumento adatto alle nostre esigenze.

Prima di capire che acquisti fare è importante capire di cosa stiamo parlando.
L’energia eolica è solitamente associata alle gigantesche pale che si vedono sui crinali delle colline: ecco, quella non è l’energia eolica di cui parliamo.

Un generatore mini eolico del camper (dove il mini indica le dimensioni delle pali e la potenza dell’impianto) richiede una ventosità minima annuale pari a cinque metri al secondo (18 km/h) ed ha un asse di rotazione verticale.

Quest’ultima caratteristica è molto importante perché con una velocità del vento di poco superiore ai sopracitati cinque metri al secondo si ottiene lo stesso rendimento di un pannello solare di media capacità.

Rispetto all’eolico classico, il generatore mini eolico ha il vantaggio di poter essere trasportato comodamente in macchina e piazzato un po’ dovunque; se si viaggia in camper si ha anche la possibilità di installarlo su di una fiancata senza particolari problemi.

Va da sé che questo genere di impianti raggiungono il massimo dell’efficienza  in condizioni ottimali: queste ultime comprendono il fissaggio del generatore ad un palo alto due o tre metri che andrà poi piazzato dove c’è vento.
I prezzi per questo genere di impianti variano dalla decina al migliaio di euro, tutto in base alle richieste e ai compromessi con cui ci dobbiamo rapportare.

Come funziona un generatore eolico?

camper turbina eolica
Questo è un generatore eolico, uno di quelli grandi davvero.

Il meccanismo di un generatore eolico, piccolo o grande che sia, è praticamente lo stesso.

La pala cattura l’energia cinetica del vento e la trasforma in energia elettrica con un generatore presente all’interno del dispositivo. Il processo è reso più efficiente da vari sistemi presenti all’interno del rotore e l’esposizione al vento viene ottimizzata dalla forma delle pale. In caso di vento particolarmente forte ci sono anche meccanismi di frenata destinati a limitare gli eventuali danni.

L’ultimo passo è quello del collegare il generatore eolico del camper ad un inverter, trasformando così la corrente continua in corrente alternata.

Qualche ragionamento sul mondo del mini eolico

Internet è pieno di opinioni e di falsi miti legati al mondo dell’energia eolica.

Il primo che vogliamo smontare è quello del rumore: i generatori mini eolici non fanno lo stesso rumore delle controparti adulte e, anzi, solitamente fanno un rumore che viene coperto da quello generato dal vento che soffia.
Ovviamente in entrambi i casi non si ha il silenzio tipico dei pannelli solari

Il secondo riguarda l’ingombro: i rotori ad asse verticale occupano uno spazio davvero limitato se confrontati ai normali. Questi ultimi inoltre esistono in differenti voltaggi, in maniera da accontentare tutte le esigenze.

Infine possiamo parlare dell’argomento più scottante.
I generatori mini eolici producono abbastanza energia per soddisfare i bisogni di un campeggiatore?

Questo parametro, esattamente come accade per i generatori fotovoltaici, dipende dal luogo e dalla giornata. Esistono viaggi in cui i generatori mini eolici danno il meglio di sé e viaggi in cui, invece, servono a ben poco.

È chiaro che, se ci accampiamo nel nerbo di una foresta, ci sarà ben poco vento da sfruttare per ottenere corrente elettrica. Discorso diverso se ci piazziamo in una zona priva di ostacoli: così potremo sfruttare i nostri dispositivi al meglio delle loro capacità.

Prima di procedere all’acquisto sarà bene fare dei ragionamenti: quanti batterie dobbiamo caricare? che tipo di strumenti ci portiamo dietro quando campeggiamo? l’itinerario che vogliamo intraprendere con quanto vento ci metterà in contatto?

Soltanto così capiremo se quella del generatore mini eolico sarà la scelta per noi.

Rispondi