Cosa considerare prima di comprare un fornello da campeggio

campeggio fuoco da campo

Se vogliamo evitare di ingozzarci di panini per tutta la durata del nostro viaggio, quello che dobbiamo fare è acquistare un buon fornello da campeggio. Scopriamo come.

Il fornello da campeggio è uno degli accessori indispensabili per chi vuole staccarsi quanto più possibile dalla società durante una vacanza perché ci permette di evitare i ristoranti, i bar e tutto il resto. Questo genere di strumento è anche abbastanza versatile da poter essere utilizzato in situazioni casalinghe.

Al giorno d’oggi sono molti i modelli di fornello da campeggio esistenti e sono anche diversi i parametri con cui vengono realizzati, per questo motivo è importante sapere quali sono le caratteristiche di un prodotto.

Oggi andiamo a capire come capire quale è il fornello da campeggio migliore in base alle proprie necessità.

Quanto grande vogliamo il nostro fornello da campeggio?

campeggio caffè montagna lago

Fornello da campeggio equivale a fornello in movimento, per questo motivo bisogna mettere in conto fin da subito che il prodotto che acquisteremo andrà trasportato e montato ogni volta.

Per questo motivo le dimensioni ed il peso del fornello sono importanti da considerare: esistono diversi fattori di forma per i fornelli, cosa che li rende più o meno trasportabili a prescindere dalle dimensioni. 

La semplicità di trasporto dipende molto da una caratteristica ben specifica: il numero di punti fiamma

Un fornello con un solo punto fiamma è si molto comodo da trasportare ma è in grado di soddisfare le necessità di un single o di una giovane coppia, con pasti monoportata che richiedono cottura. Più punti di cottura arrivano insieme a maggiore ingombro e maggiore peso, cosa che rende il fornello decisamente meno immediato e meno adatto al campeggio.

In questo caso la scelta migliore è quella di organizzarsi anche i pasti, almeno in maniera sommaria, per evitare di non poter cucinare qualcosa.

Di che materiale deve essere fatto il nostro fornello da campeggio?

legno fuoco pentola campeggio

Data l’ampia varietà di prodotti presenti sul mercato, uno dei parametri da tenere in considerazione quando si vuole acquistare un fornello da campeggio è il materiale con cui è prevalentemente realizzato.

I materiali determinano la sicurezza ed il peso del dispositivo, suggerendone o meno uno specifico utilizzo. La maggioranza dei modelli in commercio è realizzata in acciaio sia lucido che smaltato mentre i modelli più portatili, adatti ad un utilizzo outdoor (e dotati di un solo punto fiamma) sono realizzati in Ghisa. 

In tutti i casi parliamo di fornelli dalla semplice routine di pulizia, dotati anche di una certa durevolezza finché se ne fa un utilizzo intelligente e sensato.

È meglio un fornello da campeggio con il coprifornello o no?

Un altro parametro da considerar quando parliamo di fornello da campeggio è quello del coprifornelli.
Diversi modelli, ormai, prevedono un coprifornello a ribalta mentre altri (quelli più portatili e rustici) diciamo, sono provvisti di bruciatori a vista.

I modelli con i bruciatori a vista, nello specifico, sono quelli più adatti ad un utilizzo sporadico e outdoor. Quelli dotati di copertura sono indicati per l’utilizzo in camper o furgoni camperizzati, visto che il coprifornelli può funzionare anche da ulteriore piano d’appoggia in caso di inutilizzo

Come funziona il fornello da campeggio?

Il parametro più importante del fornello da campeggio è il suo sistema di funzionamento. In base a questo possiamo distinguere i modelli in commercio in quattro macrocategorie, legate al sistema di generazione della fiamma.

Queste categorie sono il fornello da campeggio ad alcol, il fornello da campeggio a combustibile solido, il fornello da campeggio elettrico ed il fornello da campeggio a gas.

Ognuna di queste tipologie ha i suoi pro ed i suoi contro e adesso vedremo di comprenderli tutti.

Fornello da campeggio ad alcol

fornello da campeggio alcol
fonte foto: https://www.amazon.it/Overmont-Alluminio-Impacchettato-Conveniente-Portatile/dp/B077ZR3XBP

Pregi: semplice da utilizzare, leggero
Difetti:
un solo punto fiamma

Il fornello da campeggio alimentato ad alcol è una tipologia di fornello piuttosto interessante caratterizzata da una certa semplicità d’uso.
Il funzionamento di questa tipologia di fornelli è molto semplice: essi vanno alimentati riempiendo una vaschetta con una qualsiasi tipologia di alcol, molto semplice da reperire e anche piuttosto economica.

Questo genere di fornello è adatto per effettuare brevi gite ed escursioni, questo perché grazie alle sue dimensioni è facilmente trasportabile all’interno di uno zaino.

Fornello da campeggio a combustibile solido

fornello combustibile solido
fonte foto: https://www.amazon.it/pieghevole-combustibile-portatile-campeggio-allaperto/dp/B07B8DB17H

Pregi: semplice da utilizzare, pratico, leggero
Difetti: fiamma non regolabile, sensibile agli sprechi

Il fornello da campeggio a combustibile solido condivide alcune delle caratteristiche con il fornello alimentato ad alcol. La differenza sostanziale è che, sotto al bruciatore, questa volta andrà inserita una tavoletta di combustibile solido acquistabile con semplicità nei vari supermercati.

Anche questo tipo di fornello è semplice e leggero, adatto per essere trasportato in giro all’interno di uno zaino ma è caratterizzato da due differenti problemi. Il primo è che la fiamma non è regolabile in alcun modo, cosa che non permette a chi lo usa di gestire correttamente la cottura del proprio cibo. Il secondo problema invece è di natura differente e farà scontento chi vuole sprecare il minor numero di risorse possibili. Le tavolette combustibili, infatti, sono usa e getta e non possono essere riutilizzate dopo un primo utilizzo.

Fornello da campeggio elettrico

fornello elettrico da campeggio
fonte foto: https://www.amazon.it/Ardes-Tikappa-Fornello-Elettrico-Verniciato/dp/B0744M1HM2

Pregi: potente e duttile nella cottura del cibo
Difetti: è obbligatorio avere accesso ad elettricità, le piastre hanno bisogno di tempo per arrivare a regime

Il fornello da campeggio elettrico è la scelta “comoda” tra le quattro presenti perché non è molto dissimile da una piastra ad induzione. 

Il problema principale è che questa tipologia di fornello, essendo energeticamente esoso, ha bisogno di una fonte stabile di corrente elettrica. Per utilizzarlo all’esterno è necessario stazionare in una struttura o portarsi dietro un pesante generatore (o se si è in camper è necessario avere un inverter).

Certo, impossibile non parlare dei vantaggi: il fornello elettrico è potente e ha diverse modalità di fruizione, pertanto è la scelta migliore per chi vuole fare un pasto elaborato un po’ dovunque.

Fornello da campeggio a gas

fornello da campeggio a gas
fonte foto: https://www.amazon.it/Kemper-KE2009-fornello-elevatissima-potenza/dp/B00INRX95A

Pregi: molto simile ad una normale cucina casalinga, esistono modelli per tutti i tipi di persone
Difetti: scomodo da trasportare, non utilizzabile in tutti i paesi del mondo

Dulcis in fundo troviamo il fornello da campeggio a gas, ovvero quello che utilizza lo stesso principio che troviamo nel piano cucina del 90% delle case italiane.
Il fornello a gas è perfetto se ci si trova lontani dalla corrente elettrica ed ha un funzionamento particolarmente simile. Il fornello è alimentato da una miscela di butano e propano presente in un apposito contenitore, questo può essere posizionato sotto il piano cottura o distante.

Questo genere di fornelli è molto comune e pertanto ne esistono modelli anche con tre o quattro punti fiamma, indicati per chi ha un camper o un furgone camperizzato. Chi ha una famiglia numerosa dovrebbe puntare a questo genere di fornello per poter cucinare più piatti in maniera contemporanea.

Il difetto principale del fornello a gas è uno: alcuni stati vietano l’utilizzo di fuochi alimentati da questa tipologia di combustibile.

Rispondi